Femicide

24 – 26 gennaio 2022 – In anteprima esclusiva

Nel 2021, 105 donne sono state uccise in Italia da uomini che un tempo le amavano. I numeri sono agghiaccianti. Una donna viene uccisa ogni tre giorni. Di queste circa il 70% delle donne sono state uccise da uomini con cui vivevano; la maggior parte del resto sono state uccise da ex fidanzati ed ex mariti. Il fenomeno non ha confini e si estende dal Nord Italia al Sud, in contesti sociali e culturali eterogenei.

L’omicidio di donne o ragazze da parte di uomini e a causa del loro sesso è chiamato femminicidio.

“Femicide_Nel nome delle donne” indaga sui femminicidi in Italia negli ultimi anni, e concentrandosi su alcuni casi che hanno scosso da vicino il paese cerca di capire le ragioni di questo fenomeno.

Dalle città del Nord in Veneto, alle coste del Sud di Cava De’ Tirreni in provincia di Napoli e Messina in Sicilia, “Femicide” si immerge nella cultura misogina presente in Italia e cerca di capire la mentalità maschilista che arma le mani di mariti, ex-partner, fidanzati, e li porta all’omicidio.

La nostra guida in questo viaggio è Laura Roveri, un’insegnante di yoga di 28 anni di Verona. Il 12 aprile 2014, Laura è stata accoltellata 16 volte dal suo ex fidanzato, Enrico Sganzerla, davanti alla discoteca “Victory” di Vicenza. Oggi, lei stessa dà battaglia per continuare a vivere e trasformare il suo dolore in salvezza.

Prenotazione per il film

Femicide

ATTENZIONE
La prenotazione è valida fino a 30 minuti dall’inizio dello spettacolo. Oltre questo termine i posti saranno rimessi in vendita.